Vedere con le mani, sentire col cuore...

"Una 'cena al buio',  un momento conviviale in una cornice apparentemente surreale quanto concreta e suggestiva, dato che vengono messi alla prova tutti quei sensi - a nostra disposizione - spesso  nell'oblio e soprattutto fagocitati a causa di un osservare il mondo basato solo sull'immagine data dagli occhi.

Conversare, degustare, esplorare col tatto, deliziarsi di profumi ,  lasciarsi coinvolgere da amenità a sorpresa e poi ancora sperimentare di affidarsi agli altri nel buio, come farsi accompagnare da camerieri non vedenti.

Questi gli ingredienti di una serata diversa, condividendo un limite temporaneamente comune ma che è anche superamento dei luoghi comuni per nuove consapevolezze che non si dimenticano.

Il buio, vi farà invece dimenticare gli affanni della giornata.

Sarà un'opportunità di stare insieme più intenso, liberi non sentendosi osservati ma certamente più ascoltati.

Gaetano Marchetto"

Calendario per l'anno 2017

CENA AL BUIO

Breve descrizione audio della nostra ex presidente prof.ssa Angela Mazzetti.

giovedi 26 gennaio

giovedi 23 febbraio

giovedi 30 marzo

giovedì 27 aprile

giovedì 25 maggio

giovedì 29 giugno

mercoledì 27 settembre

mercoledì 25 ottobre

lunedì 27 novembre

mercoledì 29 novembre

oltre le date ufficiali sopra menzionate, siamo disponibili ad organizzare cene a tema (aziendali, compleanni o altro) per gruppi di almeno 15 (max 30) persone, in giorni che non siano prefestivi

Il piatto forte della serata sarà comunicato successivamente

(il tutto arricchito da aperitivi, antipasti, bevande, dolci, caffè e digestivo)

l'offerta minima richiesta é di € 35 per gli adulti e € 25 per bambini fino ai 10 anni

Presso la Pizzeria SANTA LUCIA di Gianni Raio alle ore 19.30

Via Carlo Carcano 14 - Varese

 

Info e prenotazioni:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Andrea (339-7307251) Ingrid (0331-827120)


alcune note

Un'indimenticabile esperienza del gusto

  • Risvegliare i sensi del gusto, dell’olfatto, del tatto, dell' udito.
  • Giocare a riconoscere le cose, a distinguere oggetti comuni senza la vista.
  • Godere di sapori e profumi senza lasciarsi influenzare dagli stimoli visivi.
  • Parlare col vicino senza i condizionamenti dell'immagine, dell'apparenza.

Come si svolge

Dopo l'aperitivo di benvenuto, gustato in piena luce e con la partecipazione del pres. UICI-VA Angela Mazzetti che illustrerà la particolarità dell'evento, i partecipanti sono accompagnati in sala per mano dalle guide, per familiarizzarsi col  buio.  All'arrivo delle prime portate la serata entra nel vivo e le piccole difficoltà del buio, come trovare posate, cibo, bicchieri, accendono un clima di contagiosa allegria. Prima del caffè di fine pasto, le luci sono riaccese e ci si scambiano impressioni e saluti.

Le guide: camerieri non-vedenti

Le guide aiutano a sentirsi a proprio agio e a riscoprire il valore dello ascoltare, il bello del toccare, il piacere del gustare. Sono a disposizione per ogni richiesta di aiuto. E allieteranno la serata con uno splendido piano-bar!

Particolare attenzione

Si raccomanda vivamente di non introdurre nella sala oggetti che emettono luce (cellulari accesi, accendini, etc.), non indossare orologi, collane o indumenti fluorescenti. Chi per reperibilità fosse costretto a tenere acceso il proprio cellulare, sarà pregato di lasciarlo presso il personale addetto all’ingresso.

Si raccomanda vivamente di non alzare il tono della voce, come normalmente sarete portati a fare: si genera in tal caso un effetto a catena che renderà spiacevole il colloquiare e difficile il servizio in tavola ai camerieri non-vedenti, che hanno bisogno di trovarsi tra di loro con segni acustici.